pratiche auto moto, bollo auto, bollo moto, immatricolazioni auto, immatricolazioni moto, certificati di proprietà, rinnovo patenti, duplicati certificati di proprietà

pratiche auto moto, bollo auto, bollo moto, immatricolazioni auto, immatricolazioni moto, certificati di proprietà, rinnovo patenti, duplicati certificati di proprietà
pratiche auto moto, bollo auto, bollo moto, immatricolazioni auto, immatricolazioni moto, certificati di proprietà, rinnovo patenti, duplicati certificati di proprietà
pratiche auto moto, bollo auto, bollo moto, immatricolazioni auto, immatricolazioni moto, certificati di proprietà, rinnovo patenti, duplicati certificati di proprietà




Guida sicura in inverno Dal 15 novembre parte l’obbligo di catene o gomme da neve in alcune strade ed autostrade italiane: non facciamoci trovare impreparati


Data: 14/11/2013


Sta arrivando l’inverno e già con i primi fiocchi di neve, a dire il vero anticipati da giornate piovose (fin troppo), si ripropone il problema della viabilità e della sicurezza. Dal 15 novembre, l\'obbligo sarà in vigore su tutta la rete stradale e autostradale, esclusivamente nei tratti montani che potranno essere percorsi soltanto con gli pneumatici invernali montati sulle quattro ruote o con le catene a bordo, così come dettagliatamente riportato sul sito dell’Anas (www.stradeanas.it) o sul suo canale web-tv (www.stradeanas.tv) . Rimandando ai singoli utenti la verifica della percorribilità delle strade con o senza gli pneumatici da neve o le catene, rammentiamo che durante il periodo invernale la guida diventa particolarmente pericolosa e bisognosa di ulteriori attenzioni. L’Asaps, sul suo portale, ha più volte affrontato il problema cercando di venire in aiuto agli automobilisti con consigli pratici sia sulla guida sia sulla scelta delle gomme da utilizzare in questo periodo particolare della stagione. Per “rispolverare” la memoria diciamo che le catene sono dispositivi che svolgono la loro funzione soltanto in caso d’emergenza come ad esempio dopo una abbondante nevicata che ha coperto la strada con una spessa coltre. Il loro costo è molto più abbordabile rispetto agli pneumatici e, contrariamente a quanto succedeva pochi anni orsono, il loro montaggio è stato facilitato da nuove tecnologie che le hanno rese facilmente utilizzabili. Gli pneumatici da neve, invece, a fronte di un maggior costo, offrono alternative interessanti soprattutto nelle zone in cui gli inverni sono particolarmente rigidi e vengono quindi montati sull’auto non in caso di emergenza ma durante tutto il periodo freddo. Il loro pregio principale è rappresentato dal fatto che quando la temperatura è prossima allo zero (a cominciare da 7 gradi) offrono una migliore aderenza sull’asfalto e qualora il fondo stradale sia ricoperto da neve garantiscono prestazioni più elevate in frenata ed in assetto nel compiere le curve. Inoltre, rispetto agli pneumatici da neve che venivano prodotti fino a qualche anno fa, i modelli attuali hanno una minore rumorosità ed il comportamento su strada asciutta rimane quasi invariato se paragonato ai modelli “estivi”. L\'obbligo di catene o di pneumatici invernali è visualizzato sulle strade dal cartello che raffigura una ruota incatenata su fondo azzurro, così come previsto dall\'articolo 122 del Regolamento del Codice della strada italiano. La sanzione per chi non ottempera all’obbligo varia da 84 euro a 335 euro. A parte le sanzioni, in tutti i modi “importanti” per il portafoglio, ricordiamo ed auspichiamo attenzione e prudenza perché la guida, se è pericolosa in tutto il periodo dell’anno, durante l’inverno lo diventa ancor di più. fonte (ASAPS) Obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali su alcuni tratti della rete Anas